Los Made in Barcelona: musica de la calle


C'è qualcosa di magico in un gruppo di musicisti latino-americani che suonano in riva al mare facendo ballare tutto il mollo di Barcellona. 
Ad ascoltarli ci sono turisti di tutto il mondo: una coppia di cinesi bianchissimi, probabilmente appena arrivati in città, una ballerina tedesca, alcune ragazze italiane in vacanza, vecchietti spagnoli a passeggio, senzatetto. Questi ultimi sono un pubblico fisso, conoscono chi suona e probabilmente hanno trovato nella domeniche pomeriggio al Port Vell un luogo di incontro accogliente e privo di discriminazione. Scherzano fra di loro, bevono birra da un sacchetto di plastica, invitano qualche turista a ballare e accettano il rifiuto con un sorriso...sopravvivono in allegria.Un signore cubano passa fra la gente vendendo mojitos e incitando il pubblico a ballare, la gente attorno continua ad aumentare senza sosta.
E' una domenica di agosto e ad unirci tutti qui sono Los Made in Barcelona. Un gruppo di musicisti eterogeneo, la cui formazione fissa consiste in Pierre Minetti, voce e chitarra (Uruguay-Francia ), Canek Gonzalez, voce e percurssioni (Mexico), Santiago Maggi, contrabasso (Argentina ), Andi Rodriguez, Congas y perc. Menor (Cataluña ), Gabriel Vega voce e chitarra (Argentina), Mathieu Aupitre, sassofono (Francia) e Reynaldo Elosegui, voce (Cuba).
Barcellona è l'unica città al mondo capace di accogliere un tale diversità e far proprio lo stile afro-latino. Los Made in Barcelona suonano un mix di cha cha cha, salsa, cumbia, reggae e hip-hop. Questa commistione da' origine a uno stile variegato, creativo che si può solo attribuire alla calle. La strada è infatti il principale palcoscenico di questi musicisti, attivi già da cinque anni nella capitale Catalogna. E' qui che vendono il loro cd (vendieron tantos discos que podrían tener un disco de Oro! scrivono sulla loro pagina myspace) e che si fanno promozione. Quando non sono al Port Vell si esibiscono con nei e collaborano con musicisti della scena cubana quali Orbe Ortiz e Luis Alberto Savigne e partecipano a progetti come Playing For Change.

Se capitate a Barcellona cercateli nei pressi di Plaça de Pau Vila e lasciatevi coinvolgere dal loro ritmo.



*Cover picture dalla pagina facebook dei Los Made in Barcelona.

Nessun commento:

Posta un commento