The Gathering: lasciarsi ipnotizzare dalla musica

I The Gathering non hanno mai sbagliato un colpo. Dal doom metal degli anni novanta, al rock psichedelico successivo, alla separazione da Anneke van Giersbergen, fino ai più recenti "The West Pole" e "Disclosure" con Silje Wergeland alla voce, sono sempre stati una band impeccabile. 
In previsione della pubblicazione di "Afterwords" sono stati rilasciati i brani "Afterwords", title track sulla quale compare come ospite il cantante e membro fondatore della band Bart Smits, e "Echoes Keep Growing". Sospesi nel tempo o semplicemente da un altro universo, i The Gathering non sono paragonabili a nient'altro, non hanno un genere ma sono semplicemente magnetici. 
Lasciatevi illuminare la giornata dalle seguenti canzoni e ditemi, ipnotizzano solo me?




Nessun commento:

Posta un commento