Liebster Blog Award

 
Con grande sorpresa ho scoperto di essere stata premiata con un Liebster Blog Award. Ringrazio la cara Athenae Noctua per la nomination e mi accingo a rispondere alle sue domande! 
  1. C'è un sito artistico, ambientale o architettonico italiano cui tieni particolarmente? 
    Il primo posto è senz'altro Palazzo Brera a Milano e in verità tutta la zona di Brera che trovo affascinante e alla quale collego bei ricordi, ho amato poi il Teatro Romano di Verona.

  2. Qual è la corrente artistica che preferisci?
    L'impressionismo.

  3. Quali sono i tre libri cui sei più affezionato/a? Per quale motivo?
    Harry Potter, che è il libro che mi ha accompagnata per anni e ancora non mi lascia andare, I Boschi della Luna e Dialoghi con Leucò.

  4. C'è un film che consiglieresti a tutti di vedere?
    Il concerto

  5. Per informarti sull'attualità, ricorri più a internet o a giornali, libri e televisione?
    Utilizzo principalmente internet e occasionalmente i giornali cartacei. Mai la televisione.

  6. C'è un evento (fiera, festival, raduni ecc.) cui tieni a partecipare regolarmente?
    Ho partecipato per un po' a Hobbiton, mi piacerebbe ritornarci.

  7. Ti piacerebbe fare il/la blogger di professione o preferisci che la tua attività rimanga un passatempo?
    Di professione, non necessariamente in questa cornice.

  8. C'è un avvenimento particolare che ti ha convinto/a ad aprire il tuo blog?
    Il desiderio di ritornare ad utilizzare Internet attivamente e di cercare confronto e discussione sui miei interessi.

  9. Chi/cosa è in grado di tirarti sempre su di morale?
    La mia musica preferita.

  10. C'è un post del tuo blog di cui vai particolarmente fiero/a?
    Il post sul Samizdat, un argomento che mi interessa moltissimo. 

  11. Hai un motto o una citazione che ti rappresenta?
    Sono diverse, oggi scelgo però Mark Twain: “Tra vent’anni sarete più delusi per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Quindi mollate le cime. Allontanatevi dal porto sicuro. Prendete con le vostre vele i venti. Esplorate. Sognate. Scoprite.
La regola del Liebster Award vuole che si passi il testimone a qualcun altro, io rilancio rivolgendomi a tutti quelli che leggono e commentano e che hanno voglia di rispondere alle seguenti domande. 
  1. Quali sono i tre posti che non hai mai visitato ma nei quali sogni di andare? 
  2. Quale è il tuo momento della giornata preferito per visitare i blog? 
  3. C'è un libro che hai letto e hai fortemente odiato? Quale? 
  4. Qual è l'oggetto dal quale non ti separeresti mai? 
  5. Preferisci i luoghi affollati o quelli tranquilli? 
  6. Quando viaggi ti piace scattare fotografie o lasci a casa la macchina fotografia? 
  7. E che tipo di viaggiatore sei: “zaino in spalla” o “viaggio organizzato”?
  8. Quali sono i tre aspetti che ami di te stesso?
  9. E i tre che non apprezzi? 
  10. Il tuo alter ego letterario/cinematografico? 
  11. La canzone che mi consigliresti è...?  

4 commenti:

  1. Ci provo, ok?

    1. La valle del Nilo, quel lago asiatico con la città sommersa (ma avrei paurissima) e un posto in Cina con delle montagne coloratissime e spettacolari.
    2. La mattina, se possibile, o la sera. La sera però mi ruba molto più tempo, soprattutto se mi metto in testa di commentare.
    3. Lord Jim (Conrad). L'ho messo da parte a meno di un terzo, poi l'ho ripreso e ho superato questo immeritato sentimento.
    4. Probabilmente gli occhiali.
    5. Tranquillità, tranquillità, tranquillità. Ma mi trovo spessissimo in luoghi affollati!
    6. Mi piace scattare foto, ma senza esagerare.
    7. Se sono da solo, mi organizzo un minimo (tipo trasporti e posti dove dormire) e poi vedo un po' come mi gira giorno dopo giorno. Mi piace pianificare le cose da vedere quando già mi trovo in loco.
    [...]
    Le altre prossimamente: sto incontrando una certa difficoltà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande! belle risposte! Ehmm.. gli occhiali, comincio a odiare i miei! :(

      Elimina
  2. La prima è (purtroppo) semplice: San Pietroburgo, Kyoto e Brasilia. Chissà se riuscirò mai a andarci... :-(

    RispondiElimina