Iris, dissidenza e musica

In questi giorni, risistemando le memorie esterne, ho riscoperto un album degli Irsi che ho sempre amato, "Nu te opri!".
Gli Iris pubblicano il loro terzo album,“Nu te opri!” (“Non fermarti!”), all’inizio del 1988. La band era già da tempo nel mirino del governo per uno stile innovativo rispetto ai canoni del regime comunista e per una spiccata audacia nel sovvertire le regole a livello artistico. Già il secondo album degli Iris (Iris II) ritraeva in copertina, in un modo sottilmente provocatorio, August Young mentre la scelta di dare un titolo al terzo album poteva all’epoca apparire un atto di aperta sfida in quanto non era consentito all’epoca dare un titolo al proprio lavoro.
Che nella Romania di Ceausescu la musica troppo “occidentale” non era affatto accettata non era una novità. Gli Iris avevano sotto gli occhi la triste sorte della band folk rock Transylvania Phoenix, uno dei primi gruppi in Romania a utilizzare la chitarra elettrica. Dopo le “Tesi di Luglio” del 1971 Ceausescu aveva voluto un ritorno a un forte nazionalismo e realismo socialista di stampo neo stalinista e così i Phoenix erano stati più volte messi alla strette dalla polizia segreta comunista fino al momento in cui, nel 1977, erano riusciti a uscire clandestinamente dal paese e trasferirsi in Germania.
In seguito alla pubblicazione di “Nu te opri” anche gli Iris vengono sospesi dal regime e non riescono a svolgere più alcun tipo di attività artistica. Per fortuna la Rivoluzione è alle porte e dopo ’89 il gruppo può riprendere l’attività per diventare, con innumerevoli concerti e collaborazioni, una delle band più apprezzata nella scena musicale rumena.
Il brano “Floare de iris” fa parte proprio del disco “Nu te opri!”. E’ stato composto con la paura di non poter più fare musica e per questo risulta essere un vero e proprio addio ai fan; oggi è diventato pari a un inno e viene eseguito a ogni concerto e cantato dal pubblico in ricordo dei tempi bui e forse anche come auspicio per il futuro.
Nell’agosto del 2012 giunge una triste notizia: Cristian Minculescu, front man storico della band per 32 anni, lascia il gruppo. Come sempre in queste occasioni le speculazioni sul suo allontanamento variano tra motivi economici e fattori di carattere più personale. E’ forse più naturale pensare che dopo una vita sul palco e dopo il trapianto di fregato del 2009 il cantante non sia oggi più in grado di sostenere la fatica degli impegni richiesti.
Gli Iris però anche questa volta non si fermano. Cristi è stato sostituito da Tony Șeicărescu ma il brano “Floare de Iris” è più che mai carico di emozioni.

Il testo:
Floare de iris....floare de colt,
Ne-ai ocrotit , ne-ai dat un rost
Iar cand noi nu vom mai fii
Va veti aminti ca a fost odata Iris
Pe strazile viselor am alergat
Si v-am iubit si v-am cantat
Iar cand noi nu vom mai fii
Iar noaptea va fii zii
Va veti aminti ca-a fost odata Iris
Iar cand noi nu vom mai fii
Va veti aminti ca a fost odata Iris x2
Ca a fost odata Irïs

Traduzione:
Fiore d’ iris, Stella alpina
Ci hai protetti, ci hai dato una meta
E quando noi non ci saremo
Vi ricorderete che c’è stato una volta Iris.
Sulle strade dei sogni correvamo
Vi abbiamo amati e a voi abbiamo cantato
Ma quando noi non ci saremmo
E la notte diventerà dì
Vi ricorderete che c’era una volta Iris
Ma quando noi non ci saremo
Vi ricorderete che c’era una volta Iris
Ma quando noi non ci saremmo
Vi ricorderete che c’era una volta Iris


6 commenti:

  1. Ma cantano in dialetto? Di quale regione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non è dialetto ma solo rumeno :)

      Elimina
  2. Sai dove posso trovare altro testi degli iris tradotti almeno in inglese? Perché io ho trovato davvero poco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho trovato nulla di tradotto, infatti ho fatto la traduzione di persona. E' un vero peccato che non ci sia più materiale disponibile. Cosa cercavi esattamente?

      Elimina
  3. Iris e Ploaia de Vise :) Poi non so se hanno scritto altri testi di spessore come questo perchè ho ascoltato solo i primi 3 album

    RispondiElimina